Ultimissime

Accesso utenti






Password dimenticata?
Nessun account? Registrati
 

Attiva la tua licenza

Attiva licenza

Chi Ŕ online

Visitatori

Visitatori oggi: 20
Visitatori ieri: 71
Visitatori mese: 2027
Visits anno: 468180
Pagine oggi: 1184
Pagine ieri: 1633
Pagine mese: 73915
Pagine anno: 14000055

Utenti registrati

1701 registrati
0 oggi
0 questa settimana
4 questo mese
Ultimo: ctijskvb
Nuovi obblighi antiriciclaggio in vigore da domani (17/10/2012): D.Lgs. n. 231/07


Nuovi obblighi antiriciclaggio in vigore da domani (17/10/2012): D.Lgs. n. 231/07

Il 17 ottobre 2012 entra in vigore il nuovo comma 1-bis dell'articolo 23, D.Lgs. n. 231/07 (Decreto antiriciclaggio), introdotto dal D.Lgs. n 169/2012.

La nuova disposizione prevede, in particolare, che i destinatari della normativa antiriciclaggio dovranno restituire al cliente i fondi, gli strumenti e le altre disponibilitÓ finanziarie di spettanza, liquidandone il relativo importo tramite bonifico, nel caso in cui non fossero in grado di rispettare gli obblighi di adeguata verifica relativamente a rapporti continuativi giÓ in essere, o a operazioni o prestazioni professionali in corso di realizzazione.

 
Invio Segnalazione Operazioni Sospette


Cndcec ed invio anonimo di segnalazioni sospette ai fini di antiriciclaggio:

Decreto MEF

╚ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 12 maggio 2012, n. 110 il Decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze 4 maggio 2012, attuativo dell'art. 43, comma 2, D.Lgs. n. 231/2007, in materia di antiriciclaggio.

Il Decreto riconosce al Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili la funzione di destinatario delle segnalazioni anonime antiriciclaggio da parte dei commercialisti con il vantaggio per il professionista di un filtro che invii la segnalazione all'unitÓ di informazione finanziaria (UIF).

 
Chiarimenti MEF al CNDCEC


Facendo seguito alle numerose richieste che ci sono pervenute, circa la necessitÓ di registrare in Archivio Unico gli F24 con valore superiore alla soglia, pubblichiamo un articolo dalla rassegna stampa del MEF, relativo ad un incontro promosso da Italia Oggi coná il CNDCEC, dove si evince chiaramente che questo obbligo non sussiste pi¨

Volendo in qualche modo certificare l'attendibilitÓ della fonte (il MEF appunto), Ŕ stato inserito il link all'articolo originale pubblicato dal MEF, ci scusiamo per le imperfezioni in esso contenute non imputabili a noi.

Questo il link dell'articolo di Italia Oggi del 21 Maggio 2010á publicato dalá MEF

 
Decreto Legislativo 151

Dopo lunnghe attese Ŕ stato finalmente varato il decreto di integrazione e correzione del D.lgs 231.

Molte le novitÓ, dall'allargamento dei soggetti coinvolti nella normativa ai nuovi termini per provvedere alla registrazione delle informazioni nell'archivio unic.

Scarica il testo integrale del documento commentato

 
In merito al D.Lgs.231 del 21/11/07

In questi giorni stiamo ricevendo richieste di chiarimenti in relazione all'applicazione del Decreto Legislativo n. 231 del 21 novembre 2007 in attuazione dalla terza Direttiva 2005/60/CE.

In particolare una prima lettura superficiale della normativa ha portato alcuni ad ipotizzare la necessitÓ di adeguare immediatamenteále applicazioni software alleánuove norme e a riteneteáche l'utilizzazione dell'Archivio Unico Informatico non sia pi¨ richiesta per i professionisti e per gli altri sogetti obbligati dalle normative precedenti.

Vogliamo invece riportare l'attenzione di tutti su quanto stabilitoádai comma 1 e 2 dell'art. 66 del Decreto Legislativo che testualmente recita:


Art. 66 (Disposizioni transitorie e finali)

1. Le disposizioni emanate in attuazione di norme abrogate o sostituite continuano a essere applicate, in quanto compatibili, fino alla data di entrata in vigore dei provvedimenti attuativi del presente decreto.

2. Le disposizioni di cui agli articoli 37, comma 7, 38, comma 7, e 39, comma 4, sono emanate entro diciotto mesi dalla data di entrata in vigore del presente decreto.


Pertanto le norme abrogate o sostituite, fino a quando non saranno emanati i decreti attuativi (entro i prossimi diciotto mesi)continuano a essere in vigore.

In particolareárimane la validitÓ delle precedenti norme relative all'Archivio Unico Informatico per i professionisti (articolo 38) e per gli altri soggetti obbligati (articolo 39).

 
Copyright 2016
© Tuttoantiriciclaggio - Tutti i diritti riservati

Teamsystem Ancona srl
P.I. 00425470424
Le informazioni pubblicate sono corrette alla data di pubblicazione. Tuttavia sono passibili di modifiche nel tempo.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità,
esclusivamente sulla base dei contributi di aggiornamento professionale occasionalmente inviati e/o segnalati.
Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001.